Concorso Italia chiama Europa: primo premio alla la 4D del Martinetti! - Martinetti News - Liceo Piero Martinetti Caluso

Vai ai contenuti

Menu principale:

Concorso Italia chiama Europa: primo premio alla la 4D del Martinetti!

Pubblicato da Sara Savoia in Concorsi · 10/6/2019 12:01:00
Il Martinetti di Caluso celebra il successo dei propri studenti: la classe 4D dell’indirizzo Scienze applicate si è qualificata prima all’edizione 2018/2019 del concorso “Italia chiama Europa”, indetto dalla Fondazione Camis De Fonseca, aggiudicandosi un premio in denaro di 3000 euro.
Il lavoro è stato coordinato dalla prof.ssa Neirotti, di cui si riporta l’intervista.

Com'è nato questo progetto?
Siamo partiti da un'analisi del discorso di Churchill agli inglesi del 1940, soffermandoci in particolare sugli aspetti geopolitici e sulle relazioni diplomatiche tra Italia e Gran Bretagna dal Risorgimento al secondo conflitto mondiale. Ci interessava soprattutto approfondire il rapporto tra democrazia e totalitarismo.

In cosa consiste l'elaborato che vi ha fatto guadagnare il primo premio?
In realtà si tratta di due progetti. Il primo è un gioco di ruolo di guerra e diplomazia: ogni giocatore può muoversi su un planisfero utilizzando le strategie di un governo democratico o di un regime totalitario. Abbiamo immaginato un mondo in conflitto anche dopo la seconda guerra mondiale. Il secondo, ambientato in un futuro distopico, è un gioco-libro, in cui il lettore orienta la storia verso un determinato finale attraverso le proprie scelte democratiche o totalitarie.

Quanto tempo avete impiegato per realizzare tutto ciò?
Ci abbiamo lavorato tutto l'anno scolastico, anche durante incontri pomeridiani.

Come pensate di impiegare il denaro ottenuto in premio?
Possibilmente ci piacerebbe finanziare una visita a luoghi significativi per la storia del Novecento, oppure acquistare materiale didattico per lo studio della geopolitica.

Qualche considerazione?
Sì, ci tengo a ringraziare la presidentessa della Fondazione, la sig.ra Laura De Fonseca, e la sua collaboratrice Valentina Viglione per aver sensibilizzato i ragazzi al tema della geopolitica. L'obiettivo del nostro progetto è la difesa della democrazia: bisogna educare in tal senso le nuove generazioni per scongiurare una deriva totalitaria. Tutti possiamo dare il nostro contributo, come cittadini responsabili, attivi e partecipi.

La classe si è guadagnata la stima e le congratulazioni della Fondazione, che ha riconosciuto la qualità dei lavori realizzati dagli studenti, quali “frutto di una riflessione e di una creatività che lasciano ben sperare!”.





Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu